martedì 28 ottobre 2014

Tradizione sarda in tavola: paste tipiche de La Casa del Grano e ricetta dei Maccaronis de busa alla genovese.



Tradizione sarda in tavola: paste tipiche de La Casa del Grano e ricetta dei Maccaronis de busa alla genovese.


Oggi parliamo di una gustosa e appetitosa collaborazione con tanto di ricetta.
Vi presento la Casa del Grano che da 50 anni produce ottima pasta sarda, in particolare i tre tipi di pasta tradizionale:
"Is Malloreddus", "Sa Fregula" e "Is Maccarronis de Busa".
Dal 2006 La casa del Grano produce anche altri formati classici italiani. Quest’azienda insegue e preserva i valori e le tradizioni, dalla scelta delle materie prime alla loro trasformazione, e ci assicura così prodotti di ottima qualità, ottenuti con macchinari che danno un risultato pari a quello artigianale!!






Io ho assaggiato la pasta tradizionale de La Casa del Grano e devo dire che è squisita!!!
Ho provato tutti i tipi di parta tradizionale sarda, ve li mostro:


Sa fregula, una sfiziosa e antica pasta sarda che si forma bagnando con acqua la semola contenuta in un cestino ed aiutandosi con la mano in un movimento circolare.
Si ottengono così tante piccole palline che vengono setacciate e differenziate in piccole, medie e grandi ed infine tostate al forno ecco perché hanno la colorazione brunastra e sfumata.
Io ho provato la piccola e la media….

E poi ecco Is Malloreddus, i famosissimi Gnocchetti Sardi, squisiti e saporiti anche in bianco! Chiunque sia stato in Sardegna avrà ordinato in ristorante il piatto tipico, che è costituito appunto dai Malloreddus!!! 
Sono fatti con la semola di grano duro e la forma si  otteneva schiacciando l'impasto prima con le dita, e poi, per imprimere quelle righe sottili che li contraddistinguono, contro l'estremità di un cestino in paglia.
Io ho provato più varianti di Malloreddus:

Infine, ecco i Maccarronis de busa ossia i “maccheroni del ferretto”
antichissima pasta tipica sarda , prodotta con semole di grano duro e acqua.
Devono il loro particolare nome all'attrezzo che veniva utilizzato nella loro preparazione: il ferro da calza …
Questa pasta è capace di catturare il condimento nonostante sia liscia, infatti io l’ho subito guatata con una mia ricettina di sugo alla genovese che vi scrivo subito.
 


Ingredienti per 4 persone:
500gr di Maccaronis de busa La casa del Grano
1 kg di cipolle bianche
1 carota e sedano qb
olio extravergine di oliva q.b.
sale qb
1 bicchiere di acqua
Un bicchierino da caffè di vino bianco
parmigiano reggiano

Procedimento:
Con i trita cipolle sminuzzate le cipolle, o pelatele a mano….
Poi con lo stesso tritacipolle, triturate la carota.
In una pentola a fate soffriggere le cipolline con un po’ di sedano in olio extra vergine d’oliva.
Fatto ciò, versate tutte le cipolle nella pentola, aggiungete 1 bicchiere d’acqua e coprite con coperchio, lasciando cuocere a fuoco medio- basso o basso, per circa 1 oretta – 1 oretta e mezza …


Mescolate ogni tanto e salate a piacere.
A fine cottura, quando le cipolle saranno ben dorate e appassite in una cremosa salsa, versate il vino bianco in pentola e lasciate sfumare senza coprire.

Calate i 500gr di Maccaronis de busa La casa del Grano e dopo 11 minuti provate la pasta, sarà quasi pronta per essere scolata.
Mescolate la pasta con una parte del sugo alla genovese, impiattare e sopra aggiungete altro sugo e tanto Parmiggiano.
Buon Appetito con La Casa del Grano e Noa reviews!